MATERA E I CASTELLI NORMANNI DELLA BASILICATA 5-9 SETTEMBRE

PROGRAMMA

1° Giorno TOSCANA / BASILICATA – VENOSA
Ritrovo dei partecipanti nei luoghi convenuti, sistemazione in pullman e partenza per la Basilicata. Pranzo libero in corso di viaggio. Arrivo a Venosa, incontro con la guida e visita della città “…Ogni monumento, ogni strada, ogni vicolo della città di Venosa è espressione della cultura che nei secoli ha permeato la città dando vita a gioielli artistici e architettonici di inestimabile valore. Sin dall’ingresso della città si può ammirare la splendida Abbazia della Trinità, con annessa chiesa dell’Incompiuta, luoghi sacri fortemente legati all’origine della dinastia normanna. Nel cuore del borgo antico, il castello Pirro del Balzo, costruito tra 1460 e 1470, domina imponente il centro storico della città e ospita il Museo Archeologico Nazionale. Se ne possono ammirare le quattro torri cilindriche, che segnano gli angoli della pianta quadrangolare, un profondo fossato e un ampio cortile circondato da un loggiato rinascimentale…” Al termine della visita trasferimento in Agriturismo per degustazione in cantina del famoso Aglianico del Vulture definito il “Barolo del Sud”, date varie caratteristiche in comune con il vitigno piemontese. Trasferimento in hotel, (zona Melfi), sistemazione cena e pernottamento.

2° Giorno MELFI / LAGOPESOLE
Prima colazione in hotel e trasferimento a Melfi; incontro con la guida per la visita della città “…L’imponente sagoma del castello normanno/svevo è il simbolo di Melfi e la sua storia è legata alle figure di spicco che si sono succedute nel corso dei secoli nella città posta alle pendici del Monte Vulture. Voluto da Roberto il Guiscardo, ampliato da Federico II, dotato di nuove torri da Carlo I d’Angiò, rimaneggiato dai Caracciolo e dai Doria, a vederlo, il castello di Melfi sembra quasi emergere sulla sommità di un colle e non si può non condividere l’opinione di quanti lo considerano il castello più noto della Basilicata e uno dei più grandi del sud Italia. Al termine della visita pranzo libero e nel primo pomeriggio partenza in pullman per Lagopesole “…Luogo federiciano per eccellenza, in posizione suggestiva e in un territorio di grande importanza strategica, Lagopesole è castello-residenza generalmente attribuito a Federico II (dal 1242 al 1250, forse il suo ultimo sforzo costruttivo), benché più plausibilmente eretto su precedente costruzione normanna.
Verosimilmente i Normanni edificarono in questo luogo una struttura fortificata, anche se fu solo con Federico che il castello assunse le proporzioni e la configurazione più vicine alla situazione attuale…”. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno ACERENZA / MIGLIONICO
Prima colazione in hotel e trasferimento ad Acerenza, incontro con la guida per la visita del Borgo “…La bellezza è quella di un borgo arrampicato su una montagna (833 metri s.l.m.) con le alte mura che incontrano lo sguardo dello spettatore insieme all’imponente cattedrale che svetta tra le viuzze antiche del centro storico. Non è un caso che Acerenza sia entrata nella classifica dei Borghi più belli d’Italia. Acerenza nasce come insediamento militare normanno contro gli arabi, un punto di partenza e di arrivo per molti cavalieri della Terrasanta. Sono molti del resto i riferimenti all’Ordine dei Templari che si possono trovare nelle strutture più antiche della città. Pranzo libero e dopo pranzo trasferimento a Miglionico incontro con la guida e visita del borgo e del Castello “…Il prezioso borgo del Materano sorge su una collina tra i fiumi Bradano e Basento. Mentre si percorre la strada che conduce al paese, alzando lo sguardo, si impone il maestoso castello del Malconsiglio che domina il panorama della collina, noto per la storica Congiura dei baroni contro re Ferdinando I di Napoli e fiore all’occhiello del suo borgo antico, per la bellezza della sua imponente struttura, a parallelogramma e per gli eventi storici che lo hanno visto protagonista…” Al termine della visita trasferimento a Contrada Pietrapenta per la visita della Cripta del Peccato Originale, una chiesa rupestre del IX sec., considerata la Cappella Sistina dell’arte rupestre, la visita interna si svolgerà con una descrizione audio.
Trasferimento ad Altamura sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno MATERA E PARCO DELLA MURGIA
Prima colazione in hotel e partenza per Matera. Visita al Parco archeologico della Murgia materana con panoramiche alla città antica. Pranzo libero. Pomeriggio, continuazione con la visita ai sassi, Sasso caveoso, casa civiltà, contadina ed artigianato tipico. “…Matera è certamente la meta più famosa da visitare in Basilicata, nota in tutto il mondo per gli straordinari “Sassi”, le sue uniche antiche “case-grotta” che dal 1993 l’UNESCO ha inserito tra i patrimoni dell’umanità, in quanto è uno dei luoghi più belli da visitare in Italia. Oltre ai Sassi, i tanti reperti e monumenti testimoniano una storia antichissima, uno dei motivi che ha portato ad eleggere Matera Capitale Europea della Cultura 2019…” al termine della visita guidata tempo libero per una degustazione facoltativa di prodotti tipici. Rientro in albergo ad Altamura, cena e pernottamento

5° Giorno CASTEL DEL MONTE / TOSCANA
Prima colazione in hotel, trasferimento a Castel del Monte, incontro con la guida e inizio della visita: “…Castel del Monte è uno dei siti italiani inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Fatto costruire da Federico II di Svevia nel XIII secolo, il Castello domina il piccolo tratto delle Murge occidentali. Considerato universalmente un geniale esempio di architettura medievale, Castel del Monte unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell’ingresso, alla cornice gotica delle torri, dall’arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell’architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici. Castel del Monte divenne la sede permanente della corte di Federico II che lasciò in eredità al suo Castello tutto il mistero che ne circondava la figura…” Al termine della visita partenza per il rientro. Pranzo libero in corso di viaggio e arrivo previsto nelle località di residenza in tarda serata.
Per motivi organizzativi l’ordine delle visite potrebbe subire variazioni.

 

QUOTA € 472,00

Suppl. Singola € 90,00

Minimo 35 partecipanti paganti

EVENTUALI INGRESSI A SITI E MONUMENTI DA PAGARE IN LOCO:
Venosa – Castello, Museo Archeologico e Parco Archeologico. 0-18 aa GRATIS; 18-25 aa € 1,25; oltre 25 aa € 2,50
Melfi – Castello e Museo Archeologico 0-18 aa GRATIS; 18-25 aa € 1,25; oltre 25 aa € 2,50
Venosa e Melfi cumulativo: € 4,00
Lagopesole – Castello: fino a 18 aa € 1,50; più di 18 aa € 2,00
Miglionico – Castello: ingresso gratuito, percorso multimediale € 5,00
Matera: Chiese rupestri di Santa Lucia, Madonna de Idris/San Giovanni in Monterrone, San Pietro Barisano: € 3,00
Chiese rupestri di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci: € 5,00
Casa Cava: € 3,00; MUSMA € 5.00; Casa grotta € 2,00 o 3,00

La quota comprende: viaggio in pullman G.T. nel rispetto delle norme di sicurezza e guida dettate dalla CE n. 561/200;  pernottamenti in Hotel 4 stelle in camere doppie con servizi privati (2 notti zona Melfi (no centrale) e 2 notti ad Altamura); trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo; bevande incluse ai pasti nella misura di 1/4 di vino e 1/2 minerale. Visite guidate come da programma (Venosa – mezza giornata / 2 ore e mezza; Melfi e Lagopesole – intera giornata / 6 ore; Acerenza, Miglionico e Cripta del Peccato Originale – intera giornata / 6 ore; Matera – intera giornata / 6 ore; Castel del Monte – mezza giornata / 2 ore e mezza); Degustazione di Aglianico del Vulture in Agriturismo; Cripta del Peccato Originale – prenotazione e ingresso € 8,56 a persona; Castel del Monte – Ingresso per gruppi € 8,50 a persona; Assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende: tassa di soggiorno da pagarsi in loco se dovuta; ingressi a siti, musei e monumenti se non specificato; Assicurazione annullamento viaggio; extra di carattere personale, mance e facchinaggio e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende” o definito in programma come facoltativo.

SCARICA LA BROCHURE